Baie di carico e scarico: come garantire la sicurezza dei lavori in quota

Baie di carico e scarico: come garantire la sicurezza dei lavori in quota

Al fine di garantire la messa in sicurezza di ambienti industriali è fondamentale ricorrere a soluzioni che siano applicabili alle specifiche situazioni di lavoro in quota.

Le baie di carico vengono utilizzate in svariati contesti industriali per svolgere attività di carico e scarico di automezzi e autocisterne. Tali attività vengono effettuate di frequente ma la loro esecuzione potrebbe risultare complessa e determinare un rischio per l'incolumità dei lavoratori nel caso in cui richieda l’intervento ad un'altezza superiore ai 2 metri, ovvero in quota. Nonostante l'altezza, non sempre questi ambienti di lavoro consentono l’utilizzo di sistemi di protezione e ancoraggi anticaduta tradizionali in quanto, in caso di caduta, l'altezza e il tirante d’aria potrebbero non essere adeguati a garantire la sicurezza dell'operatore.

La nostra azienda, mediante il lavoro svolto dalla Divisione Ricerca e sviluppo e dalla Divisione Linee vita, sviluppa soluzioni di protezione e fornisce servizi di consulenza tecnica, progettazione e installazione dedicati alla messa in sicurezza delle operazioni di carico e scarico merci in quota. I progetti vengono sviluppati sulla base delle caratteristiche specifiche di ogni sito, di una scrupolosa analisi del contesto operativo e nel rispetto delle strutture esistenti.

Fra le soluzioni sviluppate dalla nostra Divisione Ricerca e sviluppo assume particolare rilevanza la baia di carico dotata di un sistema scorrevole composto da: un binario orizzontale rigido e un carrellino per il collegamento del dispositivo retrattile. Questa stessa soluzione è stata applicata recentemente presso uno dei nostri clienti, che aveva espresso la necessità di effettuare alcune lavorazioni al di sopra degli autotreni nel piazzale di carico e scarico antistante il proprio stabile. In risposta alla richiesta del cliente abbiamo progettato e installato una struttura in acciaio su misura con un’altezza di circa 7.80 metri e uno sviluppo di 30 metri, con campate da 6 metri, in modo da permettere ai lavoratori di operare in contemporanea su due mezzi. L'installazione della struttura è stata completata con l'applicazione di un binario rigido e degli appositi carrelli a scorrimento ai quali gli operatori possono vincolare i propri dispositivi retrattili EN 360 durante il lavoro in quota.

Il binario utilizzato è l'R27 LS Harken, un binario in alluminio anodizzato che viene fissato alla struttura portante tramite opportune staffe e lungo il quale può scorrere un punto di ancoraggio mobile, rappresentato da un carrello ad alto coefficiente di scorrimento certificato in classe B. L'insieme di questi componenti costituisce un sistema anticaduta rigido che permette di annullare la freccia di flessione e di garantire la sicurezza dell'operatore in quota, anche in presenza di scarsi tiranti d’aria.


Progetta la sicurezza dei tuoi lavori in quota. Richiedi una consulenza con i nostri esperti di sicurezza.