Segnalazione delle violazioni

(Whistleblowing)


Con la presente comunicazione si informa che chiunque lavori o comunque intrattenga rapporti con SICURLIVE GROUP S.R.L. può inviare segnalazioni di violazioni, anche anonime, utilizzando uno dei seguenti canali:

  • Inserendo manualmente nella cassetta delle lettere collocata all’ingresso del capannone della sede legale in Via Nicolò Copernico n. 4, CAP 25020 Poncarale (BS), la busta chiusa contenente la segnalazione e scrivendo sulla busta quale destinatario: ODV;
  • Inviando una lettera a ODV Sicurlive Group S.R.L., Via Nicolò Copernico n. 4, CAP 25020 Poncarale (BS).

Violazioni sono tutti i comportamenti, atti od omissioni che ledono l'interesse pubblico o l'integrità della Società come stabilito dal d.lgs. n. 24/2023 (es. violazioni di leggi amministrative, contabili, civili, penali).

Il segnalante che vuole rimanere anonimo non deve fornire alcun dato che consenta di identificarlo, pertanto per le segnalazioni anonime non si deve sottoscrivere alcun documento, né indicare le proprie generalità.

La segnalazione, lasciata a mano nella cassetta delle lettere indirizzata all’ODV ricevuta dalla Società viene consegnata, senza essere previamente aperta, al Presidente dell’ODV.

La segnalazione non anonima può essere inviata anche con email all’indirizzo email del Presidente dell’ODV o può essere fatta oralmente allo stesso Presidente, il quale redige il verbale della segnalazione che deve essere sottoscritto dal segnalante.

Il Presidente informa tutti i membri l’ODV della segnalazione ricevuta affinché la stessa venga tempestivamente esaminata. La lettera di segnalazione o il verbale di segnalazione, disponibili a tutti i membri dell’ODV, vengono depositati nell’archivio dell’ODV.

Per consentire la pronta gestione della segnalazione si raccomanda di redigerla in modo preciso e chiaro (es. descrivendo puntualmente i fatti e come si sono saputi).

La segnalazione viene trattata in conformità a legge e adottando le modalità idonee alla gestione della specifica situazione segnalata. Tutti coloro coinvolti nella gestione delle segnalazioni sono tenuti a tutelare le informazioni riservate di cui vengono messi al corrente. Il trattamento delle informazioni ricevute eventualmente attuato per finalità diverse dalla corretta gestione della segnalazione espone a tutte le conseguenze di legge e per i dipendenti comporta grave violazione disciplinare.

La segnalazione esterna può essere effettuata se non esiste un canale di segnalazione interna o tale canale non sia adeguato; la segnalazione effettuata col canale interno non abbia avuto esito; il segnalante ha fondati motivi di ritenere che, se effettuasse una segnalazione interna, alla stessa non sarebbe dato efficace seguito o possa determinare il rischio di ritorsione. La persona segnalante che effettua una divulgazione pubblica beneficia della protezione prevista dal decreto legislativo n. 24 del 10 marzo 2023 solo se al momento della divulgazione pubblica ricorre una delle condizioni indicate nel medesimo decreto all’art. 15.

Non sono ammesse segnalazioni non veritiere. 

Si inforna, inoltre, che òa persona segnalante può effettuare una segnalazione esterna all’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) se, al momento della sua presentazione, ricorre una delle seguenti condizioni: a) non è prevista, nell'ambito del suo contesto lavorativo, l'attivazione obbligatoria del canale di segnalazione interna ovvero questo, anche se obbligatorio, non è attivo o, anche se attivato, non è conforme a quanto previsto dalla normativa con riferimento alle segnalazioni interne; b) la persona segnalante ha già effettuato una segnalazione interna e la stessa non ha avuto seguito; c) la persona segnalante ha fondati motivi di ritenere che, se effettuasse una segnalazione interna, alla stessa non sarebbe dato efficace seguito ovvero che la stessa segnalazione possa determinare il rischio di ritorsione; d) la persona segnalante ha fondato motivo di ritenere che la violazione possa costituire un pericolo imminente o palese per il pubblico interesse. La segnalazione esterna può essere effettuata se non esiste un canale di segnalazione interna o tale canale non sia adeguato; la segnalazione effettuata col canale interno non abbia avuto esito; il segnalante ha fondati motivi di ritenere che, se effettuasse una segnalazione interna, alla stessa non sarebbe dato efficace seguito o possa determinare il rischio di ritorsione.

L'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) attiva un canale di segnalazione esterna che garantisca, anche tramite il ricorso a strumenti di crittografia, la riservatezza dell'identità della persona segnalante, della persona coinvolta e della

persona menzionata nella segnalazione, nonché del contenuto della segnalazione e della relativa documentazione. La stessa riservatezza viene garantita dall’ANAC anche quando la segnalazione alla stessa viene effettuata attraverso canali diversi da quelli sopra indicati o perviene a personale diverso da quello addetto al trattamento delle segnalazioni, al quale viene in ogni caso trasmessa senza ritardo. Le segnalazioni esterne sono effettuate in forma scritta all’ANAC tramite la piattaforma informatica oppure in forma orale attraverso linee telefoniche o sistemi di messaggistica vocale ovvero, su richiesta della persona segnalante, mediante un incontro diretto fissato entro un termine ragionevole. La segnalazione esterna presentata ad un soggetto diverso dall'ANAC è trasmessa a quest'ultima, entro sette giorni dalla data del suo ricevimento, dando contestuale notizia della trasmissione alla persona segnalante.

Informazione di gestione del canale di segnalazione interna: 

  • Nella gestione della segnalazione il segnalante deve essere protetto contro eventuali ritorsioni, molestie o discriminazioni.
  • Nell'ambito della gestione della segnalazione  interna, l’ODV svolge le seguenti attività: a) rilascia alla persona segnalante avviso di ricevimento della segnalazione entro sette giorni dalla data di ricezione; b) mantiene le  interlocuzioni  con  la  persona  segnalante  e richiede a quest'ultima, se necessario, integrazioni; c) dà diligente seguito alle segnalazioni ricevute; d) fornisce riscontro alla segnalazione entro  tre  mesi  dalla data dell'avviso di ricevimento o, in mancanza di tale avviso,  entro tre  mesi  dalla  scadenza  del  termine  di   sette   giorni   dalla presentazione della segnalazione; e) mette a disposizione informazioni chiare sul  canale,  sulle procedure e sui presupposti per effettuare le  segnalazioni  interne, nonché sul canale, sulle procedure e sui presupposti per  effettuare le segnalazione esterne. Le suddette informazioni sono esposte e rese facilmente visibili nei luoghi di lavoro, nonché accessibili a mezzo di pubblicazione sul sito web di SICURLIVE GROUP S.R.L.  anche alle persone che pur non frequentando i luoghi di lavoro intrattengono un rapporto giuridico con la Società (in una delle forme di cui all'articolo 3, commi 3 o 4 del decreto legislativo n. 24 del 10 marzo 2023).


Si riportano di seguito i membri dell’Organismo di Vigilanza fino al giorno 18.07.2025:

  • Presidente ODV: Dott. Alessandro Remonato
  • Membro ODV: Avv. Valentina Remonato
  • Membro ODV: Ing. Francesco Agazzi
  • L’indirizzo email del Presidente dell’ODV è alessandro@remonatograssi.it.