Le potenzialità del soccorso industriale: Intervento presso la centrale idroelettrica

Le potenzialità del soccorso industriale: Intervento presso la centrale idroelettrica

La Divisione Soccorso industriale si contraddistingue per la propria capacità di rispondere alle richieste d'intervento in azienda e in cantiere con tempistiche d’attivazione notevolmente brevi, nonché per la propria gamma di servizi e competenze atte a garantire la sicurezza dei lavoratori.

Nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio i tecnici della Divisione Soccorso industriale hanno effettuato il servizio di assistenza presso la centrale idroelettrica di un grande operatore di energia a livello nazionale. Il progetto prevedeva giornate di assistenza pianificate sulla base del cronoprogramma della fermata manutentiva ma, a causa di alcune criticità emerse durante le lavorazioni, l’attivazione dei nostri tecnici è stata richiesta in diverse occasioni per offrire supporto agli operatori che effettuavano lavorazioni all’interno degli spazi confinati.

Grazie al personale dipendente e ai collaboratori esterni (con contratto certificato) Sicurlive Group Divisione Soccorso industriale ha garantito al cliente tempi di risposta rapidi, anche per l'esecuzione interventi di breve durata. Dall’attivazione e richiesta del servizio da parte del cliente, all’arrivo in cantiere dei nostri operatori in alcuni casi sono trascorse meno di 24 ore. 

Fra le peculiarità della Divisione Soccorso industriale si annovera anche la capacità di combinare le attività di soccorso con fasi operative di lavoro: in due distinte occasioni il committente ha richiesto alla squadra di effettuare lavorazioni di manutenzione utilizzando la tecnica di accesso e posizionamento mediante funi, in quanto impossibile raggiungere in altri modi i punti di lavorazione. Ciò ha evitato al cliente di dover affrontare un costo aggiuntivo per un'ulteriore squadra che eseguisse il lavoro su fune.

I due tecnici assegnati al servizio erano operativi in cantiere dalle ore 08.30 alle ore 17.30 e avevano il compito di:

  • Vigilare il lavoratore o i lavoratori durante tutta la durata dell’intervento;
  • Garantire l’accesso in sicurezza degli operatori mediante l’utilizzo di idonei DPI;
  • Installare punti di ancoraggio, linee vita provvisorie e dispositivi anticaduta;
  • Formare e sensibilizzare i lavoratori dell’azienda direttamente sul posto di lavoro;
  • Assistere e fornire consulenza all’RSPP aziendale per i rapporti con la committenza e con le figure preposte alla sicurezza all’interno del cantiere stesso (CSP/CSE);
  • Gestire l’emergenza in caso di malore e/o evento incidentale.


A sostegno del team di tecnici era presente in cantiere un mezzo attrezzato della Divisione Soccorso industriale dotato di:

  • Materiale tecnico
    Dispositivo treppiede con verricello di recupero, Rollgliss R 550 DBI-SALA 3M, dispositivi anticaduta di tipo guidato ASAP Petzl, discensori modello I’D e MAESTRO Petzl, moschettoni automatici e a ghiera, carrucole doppie e a flange fisse, carrucole bloccanti (pro traxion) Petzl, bloccanti basic e rescucender Petzl, fettucce di ancoraggio in tessuto, cavi d’acciaio asolati, piastre multiancoraggio, funi di varie metrature, proteggi corda, sacche da trasporto, linee vita tessili temporanee, analizzatori multigas, Radio R/T, autorespiratori a protezione delle vie respiratorie3M SCOTT, dispositivi di evacuazione a flusso d’aria costante ELSA 3M ed un ventilatore/aspiratore per bonifica ambienti confinati.
  • Materiale sanitario
    Zaino di soccorso sanitario completo, un defibrillatore semi-automatico esterno, collari cervicali regolabili, un immobilizzatore spinale Next Northwall con triangolo di evacuazione Tyromont, una barella da trasporto/immobilizzazione Stila Northwall ed una bombola O₂ portatile.
  • Materiale tecnico aggiuntivo
    Imbracature da lavoro EN 361 NEWTON Petzl, doppi cordini con assorbitore di energia, cordini regolabili di posizionamento EN 358 Grillon Petzl, elmetti EN 397 Vertex Petzl, respiratori elettroventilati modello Jupiter 3M, dispositivi anticaduta di tipo guidato ASAP Petzl, dispositivi anticaduta di tipo retrattile da 20 m e da 2 m della 3M, lampade portatili frontali PIXA Petzl, tute protettive in Tyvek, mascherine protettive tipo FFP2 ed altro materiale di consumo.


L’impegno, la professionalità e la tempestività d’intervento dei nostri tecnici sono stati molto apprezzati sia dall’azienda committente che dall’azienda incaricata delle lavorazioni. Ciò ha permesso di intraprendere un percorso atto ad aumentare i livelli di sicurezza all’interno del cantiere affidandosi a professionisti del settore in grado di percepire e analizzare le criticità delle lavorazioni, offrendo soluzioni customizzate che possano garantire ai lavoratori standard di sicurezza elevati in qualsiasi momento dell’attività lavorativa. Richiedi una consulenza con un tecnico della Divisione Soccorso industriale.